Thegiornalisti @ Assago Forum, Milano

Avete mai notato che in alcuni casi la qualità del lavoro di un artista è inversamente proporzionale al successo che riscuote? Non c’è nulla di oggettivo in tutto questo: semplicemente, per il solo fatto di avere un pubblico più ampio, si può passare dall’essere artisti emergenti ad artisti commerciali in un nanosecondo. Questo trade-off mi è stato chiaro grazie alle reazioni delle persone nel sapere che sarei andata ad ascoltare i Thegiornalisti al Forum di Assago. Da una parte c’ero io, con il fervore che solo l’idea di un concerto sa dare, e dall’altra il mio interlocutore, che, almeno nella metà dei casi, prima rimaneva un po’ interdetto (“Seriamente hai deciso di spendere i tuoi soldi così?”) e poi si lasciava andare ad un sorriso (“Contenta tu”).

Caterina Cinquesanti

Summer Hits 2017: un’estate italiana.

21 settembre 2017 , “L’estate sta finendo” dicevano i Righiera, ma in realtà sono già più di tre settimane che la routine fatta di lezioni alle 8.45, sedie scomode, pranzi a orari improponibili e cieli grigi è iniziata. L’estate sta finendo, anzi, proprio oggi finisce ufficialmente una stagione che dal punto di vista musicale ci ha lasciato parecchie sorprese.

Nicola Di Febo

Thegiornalisti @ Arena La Civitella, Chieti

“Nicò andiamo? C’è Tommaso Paradiso Sabato a Chieti. E’ la nostra occasione per incontrarlo”.

E’ tutto partito con una semplice chiamata. La stessa di Fatto di te; solo che questa volta non c’era Matilde a rispondere, ma la mia migliore amica del liceo.

Ho conosciuto i Thegiornalisti con Fine dell’estate, nella spensierata estate del 2015 quando nelle radio cominciavano a risuonare i ritmi caraibici dei vari Enrique Iglesias & co. Da quel momento le canzoni del trio romano avevano cominciato a riempire le playlist del mio Ipod. Canzoni che riempivano i pomeriggi in motorino d’estate e le nottate da adolescenti, passate in compagnia sulla spiaggia. Canzoni che riempivano gli interminabili viaggi “senza una meta con gli occhi lucidi e una sigaretta”. Eppure più che riempire, quelle semplici parole raccontavano di noi, di noi semplici sedicenni alla ricerca di sogni.

Nicola Di Febo