BSMA meets: Jack Savoretti

Incontro Jack Savoretti a Milano, durante la presentazione del suo sesto album Singing To Strangers, un inno all’italianità romantica – cantato in inglese. Un abbraccio e una morbida giacca scamosciata distendono immediatamente l’atmosfera, mettendomi subito a mio agio persino accanto ad un cantautore italo-britannico che ha aperto il concerto di Bruce Springsteen.

Elena Pellizzari

Welcome to JazzMi 2018

Ad aggiungere un importante tassello al progetto MapMi Musica, oggi apriremo una piccola rubrica sul festival del Jazz Milanese. 
Giunto alla sua terza edizione, il JazzMi si riconferma un must di altissima qualità per gli amanti del genere.
Nei prossimi giorni Maria Chiara Romanucci prenderà parte a 5 concerti del festival, tutti ospitati da Triennale Teatro dell’Arte, condividendo la sua esperienza con voi. 
Allora Stay Tuned e lasciatevi tentare, perché come diceva il nostro amato Francesco De Gregori, anche la pioggia è più tiepida sotto l’ombrello del Jazz! 

SIAE: un monopolio che sta finendo

Con 27 milioni di Euro di disavanzo nel bilancio consolidato del biennio 2015-2014, la Società Italiana degli Autori ed Editori possiede i conti in rosso da ormai decine di anni. E il costo dovuto alla sua gestione è solo uno dei problemi che la affligge e che si riflette sugli artisti che sono costretti a farne parte per vedere i loro diritti d’autore tutelati. Infatti, il monopolio della S.I.A.E. è rimasto indiscusso dal 1941 ad oggi nonostante le continue intimazioni e sanzioni da parte di Bruxelles per il mancato recepimento della direttiva Barnier, attuata da ormai quasi tutti i Paesi europei, che metterebbe fine all’esclusiva della società in territorio italiano. Intanto, musicisti importanti nella scena dello spettacolo italiano, come il rapper Fedez e il cantautore Gigi D’Alessio decidono di affidare la gestione dei loro diritti a una nuova startup inglese, Soundreef, a cui è stato accordato il permesso di operare in Italia in quanto impresa straniera dal Tribunale di Milano con la sentenza del 12 settembre 2014.

Anna Zanoni

PUNK ROCK SAVED HIS SOUL: Intervista ad Andrea Rock

Sorprende per la sua spontaneità. Questo è il primo pensiero che viene in mente passando qualche ora con Andrea Rock, all’anagrafe Andrea Toselli. Conosciuto perlopiù come lo speaker in onda tutte le sere su Virgin Radio, è anche dj e musicista con numerosi progetti all’attivo: un disco solista pubblicato nel 2015 (Hibernophile), due band tributo e il gruppo punk rock Andead, con cui è stato in tour tutta l’estate. La lista di momenti memorabili sul suo curriculum è notevolmente lunga e ci incontriamo in un pub di Porta Romana per ripercorrerne qualcuno.

Intervista a cura di Elena Pellizzari, con Francesca Pezzi e Daniele Rosas

X-Factor 2017: Bootcamp 5 Ottobre, le pagelle di Eleonora.

La serata dei primi bootcamp di X-Factor ha visto attribuita a Fedez la categoria degli Under Uomini e a Manuel quella dei gruppi.
La puntata è stata piena di colpi di scena che hanno visto cadere molti degli artisti che già immaginavamo ai live ed emergere alcuni diamanti grezzi che hanno dimostrato appieno una crescita rispetto alle audition, nonché grande personalità e varietà stilistica.

Ecco le pagelle delle esibizioni.

Eleonora Colombo

So, tell me when it’s time to say Green Day! “Green Day’s American Idiot” @ Teatro Della Luna (Assago)

Ci siamo: nel 2017 è arrivato anche in Italia “Green Day’s American Idiot”, il musical firmato Billie Joe Armstrong, raccontato attraverso i brani più famosi della band di Oakland; lo stesso che a Broadway e Londra ha riscosso un successo grandioso negli anni passati. Questo spettacolo trae nome, ambientazioni, protagonisti e canzoni dall’omonimo disco di platino del 2004, che vanta oltre 15 milioni di copie vendute nel mondo.

In questa versione di “Green Day’s American Idiot”, recitata in italiano, la regia è di Marco Iacomelli. Lo spettacolo è andato in scena tra gennaio e febbraio in due città italiane (a Novara al Teatro Coccia e ad Assago al Teatro Della Luna).

Ciò che sicuramente più ha colpito lo spettatore di questo viaggio attraverso il concept album “American Idiot” e alcuni brani dall’album “21st Century Breakdown”, oltre alla bravura degli attori e all’accuratezza di sceneggiatura e costumi, sono state la band dal vivo e le canzoni eseguite nella loro versione originale in inglese.

Deborah Bollati & Daniele Rosas